Pappardelle agli asparagi in cestino di Grana Padano DOP

#GranaPadanoZeroSprechi

Pappardelle agli asparagi in cestino di Grana Padano DOP
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share

Dettagli ricetta

. Varietà: Pasta

Descrizione

Ho scelto questa ricetta e questi ingredienti perché permettono di ridurre il livello di sprechi al minimo essendo che ogni alimento è edibile al 100% esclusi gli asparagi che sono edibili circa al 90 % considerando la parte gettata nell’operazione di pulizia. In questa ricetta è fondamentale l’uso del GRANA PADANO 24 mesi DOP ,non solo per un fattore estetico e nutrizionale ma anche dal punto di vista di utilità nel rendere compatto il formato all’interno del cestino essendo stato usato per mantecare e unire i sapori e anche per il gusto particolare e brioso che da alla ricetta stessa.

Ingredienti

Cestino di Grana:
40 gr Grana Padano 24 mesi (grattugiato)
Olio EVO
Pappardelle verdi con noci,
GRANA PADANO DOP 24 mesi
Pane raffermo in padella

Per le pappardelle:
Farina 00 40 gr
Farina di semola 10 gr
Asparagi verdi 20 gr
Uova 50 gr (1)
Olio EVO 5 ml
Sale Q.B.

Per la salsa Noci 1
10 gr Olio EVO
5 ml GRANA PADANO 24 mesi DOP
5 gr Pane raffermo
Sale Q.B. 

Procedimento

Cestino di grana:
Inserire all’interno di una padella antiaderente l’olio di oliva EVO;
Far riscaldare la padella e inserire il Grana Padano grattugiato in maniera uniforme;
Aspettare che il formaggio inizi a fondersi e con una palettina staccare il foglio di parmigiano con delicatezza e stenderlo sul fondo di uno stampino per dare la forma al cestino.

Pappardelle verdi con noci, grana e pane raffermo in padella:
Pulire gli asparagi verdi e cuocerli in una casseruola con acqua calda, una volta cotti frullare gli asparagi con dell’olio di oliva e un po’ d’acqua di cottura;
Disporre la farina a fontana, aggiungere l’uovo e gli asparagi frullati al centro;
Iniziare a mescolare prendendo a mano a mano un po’ di farina circostante.
Quando il composto non sarà più liquido impastare energicamente fino ad ottenere una pasta omogenea, liscia ed elastica.
Coprirla con un panno e farla riposare per circa 1 ora a temperatura ambiente.
Dopo che la pasta ha riposato tirarla con un mattarello portandola allo spessore desiderato, infarinare leggermente e avvolgerla su se stessa. Con un coltello affilato ricavare delle strisce di 2-3 cm di larghezza.
In questo modo si otterranno delle rondelle che vanno aperte e stese sul piano di lavoro a mano a mano che vengono tagliate in modo da non farle attaccare, inserirle in casseruola con dell’ acqua bollente e sale ,aspettare la cottura e scolarle.

Per la salsa tritare le noci, metterle in una padella con dell’olio d’oliva, pane raffermo precedentemente passato in padella con un po’ d’olio e un po’ di acqua di cottura ,una volta pronto scolarvi le pappardelle, mantecare con il Grana Padano, amalgamare il tutto e servire caldo all’interno del cestino di grana. 
Enrico Cosenza
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner