“Frittatine” di pasta cacio & pepe con Grana Padano Riserva

Versione stampabile
“Frittatine” di pasta cacio & pepe con Grana Padano Riserva

Dettagli ricetta

. Difficoltà: Facile . Dosi: 4 persone . Tempo di preparazione: 30 minuti
A chi piacciono gli spaghetti cacio e pepe?? E se vi dicessi che ho preso i miei spaghetti cacio e pepe, li ho ricoperti di pangrattato e poi li ho fritti per creare una nuova prelibatezza?
Da far venire l’acquolina in bocca vero?
Questo piatto è una vera delizia, ispirato dal famoso street food di Napoli, ricco di croccanti delizie. Così incredibilmente gustoso! Non c’è bisogno di contare le calorie per questo piatto. Divertiti e basta!
Consiglio dello chef: usa stampini di silicone perché sono molto più pratici. Consiglio di utilizzare uno stampo piccolo o medio (largo circa 6-7 cm) perché se sono più grandi le frittatine potrebbero finire per essere fredde al centro una volta fritte.

Ingredienti

1,5 l di olio vegetale 
2 uova
Farina 00
300 g di panko o pangrattato
200 g di spaghetti
Sale e pepe
Grana Padano Riserva per guarnire

Per la besciamella “cacio e pepe” di Grana Padano
500 ml di latte (caldo, se possibile)
50 g di burro
5 g di farina 00
150 g di Grana Padano Riserva "Oltre 20 mesi" grattugiato
Sale e pepe

Procedimento

Inizia preparando la besciamella. Fai sciogliere il burro in un pentolino e aggiungi la farina setacciata. Cuoci per un paio di minuti, mescolando continuamente, a fuoco medio finchè il composto di burro e farina non sarà dorato. Quindi versa lentamente il latte e porta ad ebollizione, mescolando con la frusta. Lascia bollire per 2 minuti e poi togli dal fuoco. La besciamella ora dovrebbe essere pronta, cremosa e senza grumi. Con l’aiuto di un frullatore ad immersion incorpora il Grana Padano grattugiato, fino ad ottenere un composto omogeneo. Condisci con poco sale (visto che il formaggio avrà già reso la besciamella saporita) e abbondante pepe. Metti da parte.
Cuoci al dente gli spaghetti in acqua salata, poi passali direttamente nella besciamella al Grana Padano, aggiungendo un mestolo di acqua di cottura della pasta e mescola fino ad ottenere una crema omogenea. Ancora caldi, riempi gli stampini con una forchettata di spaghetti e salsa. Premi il composto per assicurarti che non ci siano bolle d’aria e copri con pellicola o carta forno. Lasciali riposare il frigo per circa 4 ore o per tutta la notte.
Quando saranno sodi, togli gli spaghetti dagli stampini e ricoprili di farina. Immergili nell’uovo sbattuto condito e poi passali nel panko o nel pangrattato, assicurandoti che siano coperti in modo uniforme.
Riscalda l’olio a 170°C.
Friggi le frittatine fino a dorarle. Questo richiederà circa 4 minuti. Assicurati che l’olio non sia troppo caldo o saranno dorate fuori e fredde al centro. In alternativa, adagia le frittatine su una teglia e irrora con olio extravergine d’oliva. Informa a 180° per circa 6-7 minuti.
Cospargi le frittatine calde con sale marino, Grana Padano Riserva e gustale ancora calde! 
Danilo Cortellini