Brodo di Natale con tortellini
Dosi
6 persone
Tempo di preparazione
1 ora + 3 ore di cottura del brodo e del ripieno
Varietà
Pasta ripiena
Ricorrenze
Natale
Stagionatura
Grana Padano Riserva
Francesca D'Orazio
Ingredienti
Per il brodo
Mezzo cappone o gallina 
1 gambo di sedano 
1 carota
1 cipolla
(1 foglia alloro)
3-4 pepe in grani
sale
1 stecca di cannella

Per i tortellini 
300 g di farina 0 
3 uova biologiche
un pizzico di sale 
farina extra 

Per il ripieno
300 g di polpa di vitello, manzo, maiale 
50 g di fegatini di pollo, puliti 
50 g di prosciutto crudo  
70 g di Grana Padano DOP grattugiato 
70 g di burro
1 cucchiaio di pane grattugiato (se necessario) 
1 cipolla
1 carota 
1 costa di sedano 
vino rosso (Bardolino) 
70 g di burro 
1 rametto di rosmarino 
noce moscata 
sale
Procedimento
Per il brodo
Mettere il cappone (o la gallina) in una pentola capiente, con il sedano, la carota e la cipolla mondati, una foglia di alloro e dei grani di pepe.
Cuocere sul fuoco molto basso per circa 3 ore, schiumando spesso e salare a metà cottura. 
Spegnere, eliminare la carne e le verdure, aggiungere la stecca di cannella che aromatizzerà piacevolmente il brodo. Riporre in frigo e lasciar riposare.  Il giorno dopo, sgrassare il brodo e filtrare attraverso un colino fine.

Per il ripieno
Tagliare grossolanamente i pezzi di carne ed i fegatini
Sminuzzare le carote, il sedano e le cipolle.
Sciogliere in casseruola il burro ed unire la carne, i fegatini e le verdure, aggiungere un rametto di rosmarino legato con dello spago.
Fare rosolare bene, quindi bagnare con il vino e fare evaporare. Proseguire la cottura a fuoco moderato per circa 1 ora, aggiungendo del brodo secondo la necessità. Aggiustare di sale, completare con un pizzico di noce moscata e di pepe.
Togliete il rosmarino, e mettete il composto nel mixer o tritacarne assieme al prosciutto crudo, macinare finemente.
Amalgamate il macinato con il Grana Padano, e se serve del pangrattato fino ad ottenere un impasto consistente, quindi lasciarlo riposare in frigorifero per qualche ora.
Preparazione della sfoglia e dei tortellini
Disporre la farina a fontana con e disporre al centro le uova ed un pizzico di sale. Impastare, lavorando a lungo. Fare riposare per due ore se si stende a mano (questo tempo di riposo non occorre se lo si fa con la macchinetta). 
Stendere l’impasto fino ad ottenere una sfoglia sottilissima.
Con la rondella tagliare la sfoglia in quadrati di 4-5 centimetri.
Disporvi al centro un po’ di ripieno, piegare e chiudere gli angoli. 

“Secondo la leggenda questo tortellino dovrebbe ricordare un nodo al fazzoletto, da cui la festa del Nodo d'amore”.
 
Cuocere in una parte del brodo e servire irrorandoli con altro brodo tenuto da parte in modo che questo resti limpido.

Tag:  primi con grana padano riservaprimi con pasta ripienaprimi della food blogger Francesca D'Orazioprimi per Natale