PRODUZIONE DICEMBRE 2020: LA CRESCITA SI E’ FERMATA ALL’1,87%

27/01/2021

L’estrazione delle due future forme gemelle dalla caldaiaL’estrazione delle due future forme gemelle dalla caldaia
L’estrazione delle due future forme gemelle dalla caldaia
Anche a dicembre, per il quinto mese consecutivo, il Grana Padano Dop ha registrato una flessione dei volumi.

Produzione col freno tirato anche a dicembre 2020: i caseifici del Grana Padano Dop hanno continuato a trasformare meno latte ottenendo un calo produttivo dell’1,87% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. 

Facendo i conti sull’intera annata il 2020 è stato archiviato con un incremento dell’1,76% in forme e del 2,16% in peso rispetto all’anno precedente. Complessivamente sono state prodotte 5. 255.451 forme per un corrispettivo di 2.036.059 quintali. Rispetto al 2018 sono state marchiate 6,54% forme in più (e il 6,85% in più in termini di peso). 

A partire da agosto 2020 il calo produttivo 

In base all’andamento dei quantitativi l’annata può essere divisa in due parti, la prima di segno positivo, la seconda di segno negativo. 

Nei primi sette mesi dell’anno la produzione non ha mai smesso di crescere e il picco mensile è stato raggiunto a febbraio con un progresso del 7,5% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. 

Il trend si è invertito da agosto a dicembre 2020, mesi contrassegnati da costanti cali di volumi. La flessione più marcata, vicina all’8%, si è osservata a settembre.