PEGNO PUTATIVO: I GRANDI FORMAGGI DIVENTANO GARANZIE IN BANCA. COME FUNZIONA

29/07/2016

PEGNO PUTATIVO: I GRANDI FORMAGGI DIVENTANO GARANZIE IN BANCA. COME FUNZIONA

Grazie al decreto varato nei giorni scorsi dal Governo sarà possibile utilizzare le forme di Grana Padano a garanzia del credito delle aziende. E’ il pegno `rotativo' perché i produttori potranno sostituire le forme sottoposte a pegno, senza ulteriori adempimenti burocratici.

 “La Provincia” di Cremona e il sito “Agrinotizie” riassumono una nota del Ministero delle
Politiche agricole alimentari e forestali, nella quale il governo comunica che, per rispondere alle esigenze di credito delle aziende lattiero casearie, è stato firmato con il  Ministero dello Sviluppo Economico il Decreto interministeriale sulla costituzione del 'pegno rotativo' sui prodotti lattiero-caseari di lunga stagionatura.

Il provvedimento, trasmesso alla`Gazzetta ufficiale', offre un ulteriore strumento di garanzia per tante imprese centrali nel settore agroalimentare italiano.
Il 'pegno rotativo', infatti, consiste nel porre le forme di Grana Padano e di altri formaggi stagionati come garanzia per accedere al credito e le aziende debitrici potranno conservare le forme nei propri stabilimenti a condizioni pattuite con gli istituti di credito. Sinora questa limitata era circoscritta al settore dei prosciutti.
Il pegno si dice `rotativo', si legge nella nota diffusa dal Mipaf, perché i produttori  potranno sostituire le forme sottoposte a pegno, senza necessità di ulteriori adempimenti burocratici.
Il decreto definisce, tra l'altro, le modalità di applicazione, che a differenza di quanto
previsto nel caso dei prosciutti, non prevedono uno specifico contrassegno.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner