DUE NOVITA’ IMPORTANTI IN CASA GRANA PADANO

26/09/2018

L’assemblea di giovedì 20 settembre non ha solo approvato il nuovo Piano Produttivo ma ha introdotto due novità assolute:
la prima riguarda modifiche del disciplinare con l’introduzione di disposizioni a favore della sostenibilità e del benessere animale, che le stalle saranno indotte a rispettare. Un basso impatto ambientale e il benessere degli animali rende più agevole e gradevole il compito dell’allevatore e soprattutto genera un latte migliore, dando vantaggi al consumatore sia in termini di salubrità di prodotto che di rispetto degli ambienti della pianura padana in cui insistono i nostri allevamenti.
La seconda riguarda la qualità del Grana Padano perché alla selezione abituale fatta con l’occhio, il martello, l’ago e le analisi biologiche da ora in poi si aggiunge la verifica organolettica sistematica per cui tutte le partite di formaggio dovranno superare anche parametri organolettici quali la fragranza, la friabilità, la salubrità, la tessitura e l’intensità e soprattutto il gusto, verificati da un ente pubblico e imparziale quale la sede bresciana dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna.
Questo è un passo molto impegnativo e oneroso nella sua applicazione e nella sua attuazione sistematica pone il Consorzio Grana Padano all’avanguardia assoluta in tema di seleziona qualitativa.
Ciò si traduce in un consistente vantaggio e soprattutto una importantissima novità a favore del consumatore, che avrà effetti molto positivi soprattutto sulle forme di Grana Padano destinate alle stagionature più prolungate e pregiate.

Il piano produttivo

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner