Consumi di Grana Padano nel primo semestre 2019: incremento a doppia cifra nel cash and carry

03/09/2019

Consumi di Grana Padano nel primo semestre 2019: incremento a doppia cifra nel cash and carry
Nonostante la frenata delle vendite retail a giugno 2019 il Grana Padano è leader in Italia tra i duri vaccini con uno share del 48,7% nel primo semestre dell’anno

Dopo i risultati positivi osservati in aprile e maggio 2019 i consumi retail Italia di Grana Padano hanno invertito la tendenza a giugno, complici anche le alte temperature. Come segnala il Consorzio di tutela del Grana Padano, a fronte di una flessione del 5,2% di tutti i formaggi duri vaccini, il Grana Padano (più Trentino) ha perso l’8,3% delle vendite, il Parmigiano Reggiano il 3,3% e i similari lo 0,2%. 

Il Grana Padano (più Trentino) ha fatto meglio del Parmigiano Reggiano nel primo semestre dell’anno: in un contesto di calo complessivo dell’1,3% del comparto duri, il Grana Padano ha perso solo l’1,1%, contro il 6,6% lasciato sul terreno dal Parmigiano Reggiano. Sempre nello stesso periodo i similari hanno guadagnato il 6,6%. 

Brilla, in particolare, l’andamento delle vendite di Grana Padano nel cash and carry (anche se rappresenta solo il 3% del dettaglio): l’incremento nel semestre è del 10,2% e segnala una tendenza di crescita dei consumi fuori casa. 
Consumi di Grana Padano nel primo semestre 2019: incremento a doppia cifra nel cash and carry
Come share il Grana Padano si impone comunque nel retail con il 48,7% nel primo semestre 2019, il Parmigiano Reggiano si posiziona al 29,9% (in calo) e i similari salgono al 21,4%.

Anche se nel cash and carry prevalgono i similari
Nel dettaglio del cash and carry nel semestre gennaio-giugno il Grana Padano vince tra le Dop con una quota del 39% contro il 7,5% del Parmigiano Reggiano, ma i similari detengono la leadership con il 53,4% di share. Quest’ultimo dato riporta l’attenzione sui preparati industriali e sulla ristorazione collettiva dove l’utilizzo dei similari è preponderante e sulle possibilità di recupero del Grana Padano.

Prossimo obiettivo, recuperare spazi nei consumi fuori casa
Con questo obiettivo, riguadagnare spazi nei consumi fuori casa, è stato lanciato un progetto di promozione del Grana Padano che coinvolge 200 mila punti di ristorazione in Italia e al legislatore è stato chiesto di introdurre l’obbligo di specificare la tipologia di formaggio usata nelle cucine.  
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner