ASSEMBLEA GENERALE: APPROVATE MODIFICHE MINORI DEL DISCIPLINARE

13/12/2021

ASSEMBLEA GENERALE: APPROVATE MODIFICHE MINORI DEL DISCIPLINARE
L’Assemblea generale dei Consorzio di tutela del Grana Padano le ha approvate con il 99,85% dei voti. Entreranno in vigore nel 2022

Valorizzare ulteriormente l’eccellenza della Dop più consumata al mondo e rendere più saldo il legame con il territorio e l’unicità del Grana Padano Dop . Con questi obiettivi, come ha sottolineato il Presidente del Consorzio di tutela del Grana Padano, Renato Zaghini,  l’Assemblea generale dello scorso 26 novembre ha approvato, con il 99,85% di voti, quattro modifiche minori del disciplinare di produzione che dovrebbero entrare in vigore nel 2022. 

«La prima – ha spiegato Zaghini – stabilisce che le manze degli allevamenti della filiera del Grana Padano debbano nascere ed essere allevate solo in zona Dop (con esclusione della provincia di Trento e di alcuni Comuni della Provincia di Bolzano) in modo da rafforzare e rendere ancora più distintivo il rapporto tra la Dop e il territorio di produzione».

La seconda introduce una tolleranza di due ore per il ritiro del latte (entro le 24 ore). La terza modifica ridefinisce il momento di aggiunta del lisozima che avverrà già dopo l’affioramento. La quarta stabilisce un tempo di salatura più breve, che passa dai 14-30 giorni a 12-25 giorni. 

Sono in programma altre modifiche, questa volta sostanziali, del disciplinare di produzione per venire incontro alle esigenze di una sempre maggiore sostenibilità di filiera e di miglioramento del benessere animale.