Abbazia di Chiaravalle

L’abbazia di Chiaravalle è un complesso monastico cistercense di significativa importanza spirituale, storica e artistica.

Inserita all'interno del Parco Agricolo Sud Milano, l'abbazia di Chiaravalle funge da cerniera e da raccordo tra l'abitato urbano e il contado della Bassa milanese.

L'abbazia venne fondata nel 1135 da San Bernardo di Chiaravalle alla guida di un gruppo di monaci provenienti dall’abbazia borgognona di Clairvaux, nella Francia Nord-Orientale.

Storicamente l'abbazia di Chiaravalle è il luogo dove i monaci cistercensi trovarono il modo di conservare il latte utilizzandolo, con l'aggiunta di caglio e sottoposto a salatura, per creare il formaggio a pasta dura, conosciuto oggi come Grana Padano.

E' proprio nelle caldaie del monastero che nascono i primi caseifici della storia, in cui si diffondono nuove figure professionali: i casari, gli esperti nell'arte della produzione del formaggio.

L'abbazia di Chiaravalle e il suo mulino

La vita in abbazia oggi

La giornata monastica che tutt’oggi vive la comunità cistercense è scandita da un orario regolare che segue l’impostazione di fondo della Regola di san Benedetto e risponde a necessità e consuetudini della singola comunità.

Il tempo è prevalentemente dedicato alla preghiera e al lavoro, secondo la tipica ispirazione benedettina e nello spirito di condivisione della vita fraterna.

Umiltà, obbedienza, silenzio, ascolto, preghiera liturgica, semplicità, povertà, lavoro manuale ed autentica carità fraterna, sono alcune delle tracce che San Bernardo di Chiaravalle, e tutti i Santi cistercensi, hanno lasciato e che vengono seguite ancora oggi dai monaci.

L’operosità dei monaci di Chiaravalle, storicamente rivelatasi nel periodo medievale e moderno nelle opere di bonifica, canalizzazione, messa a coltura di territori prima malsani e acquitrinosi, messa a punto del sistema delle marcite, si mostra puntualmente anche oggi, nella produzione di miele, marmellate, sughi e sali e nella conduzione diretta del bestiame presente nel loro cascinale.

Il Mulino di Chiaravalle

Situata all'interno del complesso monastico, la suggestiva struttura medievale del Mulino di Chiaravalle è un antico luogo di macinazione delle granaglie oggi divenuto centro polifunzionale di educazione alla sostenibilità.

Il Mulino di Chiaravalle fu edificato nel XII secolo e da allora ha una straordinaria rilevanza storico-culturale.

Oggi il Mulino si affaccia su un ampio giardino cintato che ospita un orto dei semplici e al suo interno è composto da locali di epoche diverse, raggruppati intorno all’edificio originario, in cui si svolgono diverse attività didattiche, quali convegni, workshop, laboratori di erboristeria, attività ludiche per ragazzi nei periodo estivo e per le scuole durante l'anno scolastico.

 

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner