Latteria Sociale Stallone Soc. Coop. a r.l.

Matricola: PC539
Via Dante Alighieri, 35/A
29010 - Villanova sull'Arda (PC)
tel. 0523 837217 – fax 0523 833742
info@latteriasocialestallone.it
www.latteriasocialestallone.it
La cooperativa fondata nel 1946 è cresciuta e ha avviato diversi progetti di internazionalizzazione. Oggi spedisce all’estero il 20% della produzione.
 
Latteria Sociale Stallone Soc. Coop. a r.l.
La crescita e la competitività della Latteria Sociale Stallone passano anche per l’internazionalizzazione. Il Grana Padano Dop prodotto dalla cooperativa raggiunge già oggi destinazioni lontane a bordo delle navi da crociera Msc e prende sempre la via dell’export una parte di produzione che viene valorizzata in confezioni porzionate. Sempre in questa direzione va un progetto di filiera presentato nel 2018 nell’ambito del Programma di sviluppo rurale dell’Emilia- Romagna 2014-2020.
Lo racconta con orgoglio il presidente Giancarlo Pedretti, succeduto al padre Rino alla guida della cooperativa che è stata fondata nel 1946, a Vidalenzo di Polesine (Pr) nelle terre del Maestro Verdi. L’obiettivo è quello di valorizzare la materia prima dei soci produttori della provincia di Parma.
 
Latteria Sociale Stallone Soc. Coop. a r.l.
Nell’atto notarile che sancisce la nascita della Latteria Sociale da parte di ventisei proprietari e affittuari di fondi rustici della zona viene indicata
la mission della cooperativa “la manipolazione del latte prodotto dai soci e la vendita dei latticini per ripartirne tra i soci i profitti reali in ragione del latte fornito”.

«Negli anni ʼ45-ʼ50 del secolo scorso – spiega Pedretti – conferivano 9mila quintali di latte, poi la sede si è spostata nel piacentino, a Villanova sull’Arda, dove nel 1984 è sorto il caseificio di proprietà. Negli anni ʼ60 si è arrivati a 50 soci con 3mila tonnellate di latte conferito e oggi siamo in 10 soci allevatori in un raggio di 5
chilometri ma la produzione è aumentata, negli ultimi 10-15 anni addirittura raddoppiata».

La Latteria Sociale lavora 17mila tonnellate di latte e produce complessivamente 30mila forme di Grana Padano Dop all’anno che vengono tutte stagionate in sede. Ogni giorno si producono quindi 90 forme di Grana Padano, che vanno ad aggiungersi alle 26mila forme che stagionano lentamente nel magazzino, prima di essere poste in commercio.

Alcune operazioni sono state automatizzate: ad esempio è stato realizzato l’impianto di rivoltamento delle forme a temperatura controllata e sono state ampliate le sale di salagione che consentono di sfruttare appieno la potenzialità degli affioratori che funzionano attraverso un sistema computerizzato. Nella sala delle 28 caldaie è stato installato anche un “porta-fagotti”, un robot automatizzato per gestire le forme appena prelevate dalle caldaie.

La lavorazione vera e propria del formaggio però, come prevede il disciplinare di produzione del Grana Padano Dop, non è cambiata e necessita sempre della mano del casaro che decide i tempi di cottura nelle grandi caldaie di rame e termina con l’estrazione della massa che viene legata e messa nelle fascere per fargli assumere la tipica forma.
 
Latteria Sociale Stallone Soc. Coop. a r.l.
«Cerchiamo ora – sottolinea Pedretti – di puntare sull’export: dal 2017 la Latteria Sociale Stallone è diventata fornitore di Grana Padano della compagnia di navi da
crociera Msc e circa sei milioni di persone di 40 nazionalità diverse, tanti sono i croceristi a bordo della nave in un anno, possono consumare e conoscere la Dop».  La cooperativa fornisce forme intere, formaggio porzionato e grattugiato e su ogni nave viene allestito un apposito angolo dove è esposta una forma con il numero di matricola del caseificio, PC539.
Da settembre 2018 è stato avviato un impianto di confezionamento del formaggio porzionato con crosta con l’obiettivo di creare più valore al prodotto soprattutto per quanto riguarda l’export. «Abbiamo appena iniziato e oggi questo tipo di confezionamento, che rappresenta il 10% sul totale, viene spedito Oltreconfine.
Complessivamente la quota export vale il 20% circa della nostra produzione di Grana Padano. I mercati principali sono Canada e Germania, ma anche Francia e Svizzera. Recentemente abbiamo chiuso un contratto con la Tunisia. Le nostre stalle sono inoltre certificate come indenni da paratubercolosi e questo è un altro requisito richiesto per esportare in alcuni Paesi. Sempre nel 2018 abbiamo costituito con altri 4 caseifici cooperativi il Consorzio “Terre del Magnifico” per partecipare a un bando regionale del Programma di sviluppo rurale dell’Emilia-Romagna con un progetto di filiera del settore lattiero caseario che prevede un investimento da 10 milioni di euro in parte finanziati da un contributo regionale. Vi partecipano, oltre a noi, il Caseificio Casanova, il Caseificio Casanuova e il Caseificio San Pietro in Corte, una struttura di commercializzazione e ventidue imprese agricole.
L’obiettivo è quello di creare delle sinergie facendo gioco di squadra e portare la nostra produzione all’estero ».
 
Latteria Sociale Stallone Soc. Coop. a r.l.
Il Caseificio Stallone, come racconta sempre Pedretti, partecipa inoltre a un progetto che, con il supporto del Consorzio di tutela e una società cinese a partecipazione statale, dovrebbe far conoscere il Grana Padano in Cina. L’obiettivo è quello di far apprezzare il formaggio insegnando come si consuma e come si utilizza anche in cucina.
Il bilancio dell’annata 2018 per la Latteria Sociale Stallone è positivo: dopo un primo semestre con prezzi del Grana Padano in flessione, nella seconda parte dell’anno è andata meglio e le quotazioni sono risalite soprattutto negli ultimi mesi del 2018. «Non abbiamo superato il punto di equilibrio tra domanda e offerta stabilito dal Consorzio di tutela e quindi non dobbiamo versare alcuna maggiorazione sull’uso del marchio. Crediamo nell’utilità di questo sistema di programmazione della produzione. Lo scorso anno il latte conferito dai soci produttori è stato valorizzato mediamente sui 45 centesimi al chilogrammo».
Un altro progetto in corso è legato alla sostenibilità: «Stiamo lavorando assieme ai nostri soci con l’Università Cattolica di Piacenza: crediamo sia importante aderire a un percorso virtuoso, che è attualmente in via di definizione, di rispetto dell’ambiente e del
territorio».
 
Latteria Sociale Stallone Soc. Coop. a r.l.

LO SPACCIO AZIENDALE META TURISTICA DELLE TERRE VERDIANE

In Italia il Grana Padano prodotto dalla Latteria Sociale Stallone viene venduto a grossisti, ma in parte anche commercializzato attraverso lo spaccio aziendale (dal lunedì al sabato 9:00 - 12:30 e 15:00 - 19:00 chiuso la domenica) che è strategico per la crescita dell’azienda e situato sulla strada provinciale che collega Villanova a Cremona e Parma.
«Ci dà molta soddisfazione – aggiunge il presidente Giancarlo Pedretti – perché qui vendiamo solo il prodotto tra i 24 e i 30 mesi. In pochi anni questo punto di vendita diretta è diventato meta di un grande numero di turisti che visitano il territorio verdiano. A questi si aggiunge la clientela locale che ci conosce e ci apprezza da anni».
 
Francesca Baccino
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner