Dolcetto d'Alba

E' un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata (DOC). Prodotto con uve Dolcetto 100%. La fermentazione avviene prevalentemente in acciaio e la maturazione prevede talvolta un passaggio in legno, per lo più in botti grandi di rovere. Sebbene non sia previsto un periodo minimo per l’immissione al consumo, normalmente la commercializzazione avviene non prima di 7/8 mesi dalla vendemmia.
  • Invecchiamento suggerito: da 2 a 4 anni a seconda dell’annata
  • Titolo alcolometrico: 12,5% Vol.
  • Prodotto in 35 comuni (in tutto o in parte) delle Langhe, in provincia di Cuneo, e nel comune di Coazzolo in provincia di Asti
  • Conservare in cantina a temperatura costante tra 11 e 15 °C per alcuni anni; in ambiente domestico per poche settimane
  • Servire a 16 °C in calici di media ampiezza
Caratteristiche (visive, olfattive, gusto-olfattive):
Rosso rubino intenso con giovanili riflessi porpora. All’olfatto dominano sentori di ribes nero, amarena in confettura, gelatina di mora, sciroppo di mirtillo e fiori di lavanda essiccati, impreziositi da lievi nuance speziate. Al gusto è morbido e setoso, venato da un tannino ben levigato e perfettamente integrato, che crea l’equilibrio complessivo.
La struttura del vino, non troppo accentuata, e la sua buona persistenza gusto-olfattiva si trovano in concordanza con le caratteristiche del Grana Padano di media stagionatura. Inoltre, la leggera acidità del formaggio è mitigata dalla morbidezza del vino.

Curiosità

Si tratta di uno dei vitigni a bacca nera più popolari del Piemonte e il secondo per superficie coltivata. Il suo nome potrebbe derivare dalla spiccata dolcezza dell’uva in fase di maturazione, oppure dal termine dialettale “dosset”, utilizzato per indicare un rilievo collinare non troppo elevato.
Il Disciplinare di produzione prevede anche la tipologia “superiore”, con una gradazione alcolica più accentuata e l’immissione al consumo non prima di 12 mesi decorrenti dal 1° novembre dell’anno di vendemmia.
È abbastanza facile da reperire in enoteca o nella grande distribuzione.
Altri vini rossi di struttura consigliati con le stagionature di Grana Padano DOP tra i 16 e i 20 mesi:
  • Bardolino
  • Lago di Caldaro
  • Merlot delle Venezie
  • Chianti
  • Campi Flegrei Piedirosso

 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner