Santangiolina Latte Fattorie Lombarde Soc. Agr. Coop.

Matricola: MN449
SEDE LEGALE:
Via Marzano, 2
20078 - San Colombano al Lambro (MI)
Tel. 0371/89420-200412 - fax. 0371/899033

SEDE PRODUTTIVA:
Via Avis, 134/136
46049 Cereta di Volta Mantovana (MN)
tel. 0376/83404 - fax 0376/838621
info@santangiolina.it
www.santangiolina.com
Santangiolina Latte Fattorie Lombarde Soc. Agr. Coop.
Ha debuttato il 17 maggio 2019 la nuova struttura realizzata dalla cooperativa di San Colombano al Lambro (Lo) a Cereta di Volta Mantovana, con un investimento di 6 milioni di euro per realizzare il nuovo magazzino. Costruito per altro a tempo record, in soli 13 mesi.

Fin dal primo momento 50 mila forme di Grana Padano Dop avevano già trovato posto per la stagionatura, ma in un breve lasso di tempo è stato riempito di altrettanti pezzi. Il nuovo magazzino infatti può ospitare oltre 100mila forme.

La Santangiolina Latte Fattorie Lombarde ha iniziato a investire a Cereta di Volta Mantovana, nella Dop, dal 2007, realizzando il caseificio e il primo magazzino di stagionatura da 24 mila. 

“Siamo stati tra i primi produttori di Grana Padano - spiega il presidente della cooperativa di San Colombano al Lambro (Lo), Antonio Baietta – “e le dimensioni del nuovo magazzino di stagionatura sono oggi adeguate alla crescita della nostra produzione negli anni. La produzione si è più che quadruplicata. Ancora oggi questa destinazione è il modo migliore per remunerare la materia prima prodotta dai soci allevatori”.
Santangiolina Latte Fattorie Lombarde Soc. Agr. Coop.


La Santangiolina Latte Fattorie Lombarde è in continua crescita in termini di produzione di forme di Grana Padano, passando da circa 50 mila forme nel 2017 a 55 mila nel 2019. 

La cooperativa genera un fatturato complessivo di circa 100 milioni di euro l’anno dalla lavorazione di 225mila tonnellate di latte l’anno, di cui circa 28mila tonnellate destinate appunto alla lavorazione del Grana Padano.

“Il latte che mandiamo a Cereta  - spiega Baietta – “è attentamente selezionato e proveniente dalle migliori stalle, in particolare da quelle delle province di Como, Varese e Lecco, che si distinguono per l’attenzione al benessere animale, da quest’anno sempre più necessario assieme al valore della sostenibilità, un altro traguardo importante per noi”. 

Dal 2015 il Csqua certifica per la Santangiolina il calcolo dell’impronta di carbonio, ossia la somma delle emissioni e rimozioni di gas serra, espressa in CO2, di 1 kg di Grana Padano stagionato di 9 mesi relativa a tutta la filiera produttiva nel corso di un anno.
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner