Ambrosi SpA

Matricola: BS601
Via Ottorino Ambrosi, 1
25014 - Castenedolo (BS)
tel. 030 2134811 - fax 030 2733121
info@ambrosi.it
www.ambrosi.it
Giuseppe Ambrosi, presidente e ad di Ambrosi SpaGiuseppe Ambrosi, presidente e ad di Ambrosi Spa
Giuseppe Ambrosi, presidente e ad di Ambrosi Spa
“Più che industriali ci consideriamo grandi artigiani”
Giuseppe Ambrosi, presidente e ad del Gruppo Ambrosi, sottolinea il ruolo della qualità come valore aziendale, ma anche quello dell’innovazione e dell’ampiezza dell’offerta in un’ottica di industria 4.0 


«Il prezzo del Grana Padano, assieme a quello degli altri formaggi duri, ha raggiunto livelli massimi nell’estate 2019 e solo negli ultimi mesi il trend sembra essersi invertito. L’andamento non è necessariamente legato a un incremento di produzione, che si mantiene abbastanza equilibrata in rapporto alla crescita costante dell’export, o, piuttosto, alla riduzione dei consumi interni. Il Grana Padano è da sempre sulle tavole degli italiani anche se sta aumentando la quota dei consumi fuori-casa e i cambiamenti negli stili di vita a causa di abitudini alimentari salutari o di consumatori di diverse usanze, quindi con gusti differenti». Così Giuseppe Ambrosi, presidente e ad di Ambrosi Spa, il Gruppo lattiero caseario di Castenedolo (Bs) che si colloca ai vertici del segmento premium nel mercato dei formaggi tradizionali italiani, commenta le performance di uno dei suoi prodotti di punta. «I consumi di Grana Padano nel mondo, in particolare, continuano a crescere – spiega – e oggi valgono il 40% della produzione totale». 
Il Grana Padano resta al centro del core business di Ambrosi con 90mila forme prodotte a Castenedolo. Sempre in sede è stato appena inaugurato un moderno magazzino per la stagionatura da 120mila forme: «Una struttura all’avanguardia – spiega Ambrosi – dal punto di vista tecnologico perché, dotato di attrezzature di ultima generazione, di macchine automatizzate per carico e scarico delle forme, il rivoltamento e la spazzolatura in un’ottica di industria 4.0». Il nuovo magazzino colpisce anche per la parete esterna bianco-latte con le forme di Grana Padano incastonate come in un gioiello che di notte si illuminano e brillano di luce propria. 
 
Il taglio della cagliata in caldaia Il taglio della cagliata in caldaia
Il taglio della cagliata in caldaia
L’ALTA QUALITÀ È FONDAMENTALE

Il Gruppo Ambrosi presta da sempre grande attenzione alla qualità del Grana Padano e degli altri prodotti Dop sviluppando una molteplicità di filiere produttive che segmentano l’offerta, ad esempio anche grazie alla certificazione dei prodotti Halal e propongono al consumatore diverse opzioni di scelta. «Fa parte del nostro Dna aziendale – sottolinea il presidente Ambrosi – la selezione rigorosa della migliore qualità della materia prima, una lavorazione attenta e rispettosa della tradizione, una stagionatura perfetta e prodotti confezionati con alto contenuto di servizio e facili da utilizzare. Per noi la qualità dei prodotti, sempre assolutamente riconoscibile e ritrovabile in ogni referenza, è un must irrinunciabile che tuteliamo e consideriamo parte integrante della nostra attività imprenditoriale. Chi produce grandi Dop tramanda un know how che arricchisce il patrimonio aziendale da generazioni. Non trattiamo solo latte crudo, ma un pezzo di cultura del nostro Paese a cominciare dal produttore di latte che fa parte di questa filiera virtuosa. Come trasformatore dobbiamo poi far diventare la materia prima un prodotto di altissima qualità ed impegnarci per farlo apprezzare dai consumatori di tutto il mondo. Per questo, più che industriali, ci consideriamo grandi artigiani».
Un esempio significativo è il Grana Padano contrassegnato con la matricola Bs 601: il caseificio di Castenedolo è dotato dei più moderni sistemi di produzione che, nel rispetto del disciplinare del Consorzio, consentono di valorizzare il latte raccolto ogni giorno dalle stalle della zona e di controllare direttamente tutta la filiera, fino alla distribuzione del prodotto. 
Il controllo parte dall’alimentazione dei bovini, grazie alla coltivazione di terreni e alla produzione di latte nelle aziende agricole di proprietà della famiglia Ambrosi, ma anche grazie a produttori di latte che hanno da sempre condiviso le linee guida e gli standard qualitativi di Ambrosi. 
 
Il team di tecnici casari nel caseificio di CastenedoloIl team di tecnici casari nel caseificio di Castenedolo
Il team di tecnici casari nel caseificio di Castenedolo
GLI INVESTIMENTI SUL GRANA PADANO     

Nel 2010, limitandoci a parlare solo di Grana Padano Dop, Ambrosi aveva acquisito il Caseificio Bassi di Castiglione delle Stiviere (Mn), per raddoppiare la produzione di Grana Padano. Nel 2013 era stato realizzato, nella sede di Castenedolo, il nuovo ampliamento dello stabilimento per la produzione, stagionatura e confezionamento di Grana Padano. La crescita della produzione negli anni è stata significativa e oggi è principalmente concentrata nella sede di Castenedolo.

Non è mancata la modernizzazione degli impianti: «Negli anni sono stati sostenuti – sottolinea il presidente Ambrosi – importanti investimenti per automatizzare tutto quello che era possibile, sempre nel rispetto del disciplinare di produzione del Grana Padano. Sono stati alleggeriti, ad esempio, tutti i processi di movimentazione delle forme che vengono trasportate con un tapis roulant e con l’ausilio dei robot, a tutto vantaggio degli operatori». 
 
Movimentazione  delle forme con il portafagotto Movimentazione delle forme con il portafagotto
Movimentazione delle forme con il portafagotto
L’INNOVAZIONE NEL PACKAGING E NEL LIVELLO DI SERVIZIO

«Il nostro posizionamento sul mercato – sottolinea Ambrosi – è legato al concetto della massima qualità per tutti i nostri prodotti. Nel caso del Grana Padano siamo leader nella categoria del formaggio Riserva quindi nella stagionatura prolungata. Un altro punto di forza è l’impiego delle più innovative tecnologie di confezionamento disponibili sul mercato, anche in termini di materiali, per migliorare, ad esempio, la conservazione del prodotto. L’offerta spazia dal sottovuoto classico al termoformato, dalle vaschette ai sacchetti per grattugiati, bocconcini e scaglie fino ad arrivare a una linea di snack per offrire un altissimo contenuto di servizio».
 
Le forme nel primo giorno di produzione nella fascera in teflon Le forme nel primo giorno di produzione nella fascera in teflon
Le forme nel primo giorno di produzione nella fascera in teflon
UN GRUPPO SEMPRE PIÙ INTERNAZIONALE

Complessivamente il Gruppo Ambrosi conta quattro stabilimenti in Italia e tre filiali all’estero. Il 45% del giro d’affari è realizzato nei supermercati internazionali in 64 Paesi nel mondo attraverso filiali dirette o distributori. I principali mercati oltreconfine sono oggi Francia, Germania, Stati Uniti, Giappone e Inghilterra. Il processo di internazionalizzazione è continuato con la più recente acquisizione, da parte della filiale Ambrosi Uk, della Anthony Rowcliffe & Son Ltd, azienda inglese specializzata nell’importazione e nella distribuzione di formaggio e di prodotti alimentari di alta qualità.
Nel 2018 il fatturato consolidato del Gruppo Ambrosi è stato di 368 milioni di euro e nel 2019 ha raggiunto i 390 milioni di euro. 
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner