Paralimpiadi di Tokyo

Stagione 2020

2020

Paralimpiadi di Tokyo
Allora, cosa farai quest’anno a Tokyo?». Le prospettive sono davvero cambiate. Fino a pochi anni fa la gente che mi incontrava per strada mi chiedeva quali fossero i miei piani sportivi per la stagione. Ma adesso no. Questo è l’anno olimpico e gli appassionati mi chiedono solo e soltanto dell’appuntamento in Giappone di fine agosto, partendo dal presupposto che sia ovvio che io partecipi. Non è così, nello sport non c’è mai nulla di scontato, anche se devo ammettere che la mia qualificazione è davvero a portata di mano.

E non potrebbe essere altrimenti visto che nella mia categoria H5 sono campione del mondo a cronometro, vice-campione in linea e ho vinto l’oro anche con i miei compagni di staffetta. E così la prima parte di stagione sarà ovviamente dedicata alla preparazione all’evento paralimpico, attraverso una serie di appuntamenti che partono con la gara internazionale paraciclistica “Due Giorni del Mare” di Marina di Massa, proseguendo con la tappa italiana di Coppa del mondo a Castiglione della Pescaia e il successivo mondiale di Ostenda.

Purtroppo, l’emergenza Coronavirus che ha coinvolto anche il nostro paese ha portato al rinvio di alcune competizioni e mi sento di esprimere grande vicinanza alle persone che sono in difficoltà. Per il momento i miei piani d’allenamento non cambiano, continuo a prepararmi e l’unico consiglio che mi sento di dare agli sportivi è quello di fare lo stesso rispettando le indicazioni arrivate dagli organi competenti. Il mio obiettivo è quello di arrivare alla massima forma possibile ai giochi paralimpici di Tokyo e sono fortemente determinato a godermi la preparazione nel migliore dei modi.

Nella vita ho già fatto ben più di quello che avrei osato sognare, ma darò tutto per essere ancora protagonista di una bellissima manifestazione. Ma la stagione non si esaurisce qui. Tornato dal Giappone voglio presentarmi al meglio all’appuntamento di fine settembre all’Iron Man di Cervia, dove l’anno scorso ho battuto il mio record il sabato e la domenica ho anche corso il mezzo Iron Man.

Quest’anno mi accontenterò di partecipare all’Iron Man e poi di far parte della staffetta al fianco dei ragazzi di Obiettivo3. Probabilmente, nel finale di stagione, ci saranno novità anche per quanto riguarda gli eventi automobilistici e a tal proposito stiamo già pensando a qualcosa.

Stay tuned! 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner