Sformato di Grana Padano e nocciole, funghi cotti e crudi

Sformato di Grana Padano e nocciole, funghi cotti e crudi
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share

Dettagli ricetta

. Difficoltà: Medio . Dosi: 4 persone . Tempo di preparazione: 45 minuti

Ingredienti

100 gr di Grana Padano oltre 16 mesi
100 gr di ricotta
2 uova
1 dl di panna
40 gr di nocciole sgusciate
1 mazzetto di prezzemolo e basilico
15 ml di olio extravergine di oliva
300 gr di funghi misti 
(porcini, finferli, champignon)
1 spicchio di aglio
1 foglia di alloro
4 stampini antiaderenti
sale e pepe

Procedimento

Tostare le nocciole in forno a 180°C per 5 minuti. Lavorare la ricotta con il Grana Padano, le uova, la panna e metà nocciole tritate grossolanamente, sistemare di sale e pepe, versare in 4 stampini monoporzione antiaderenti e cuocere a bagnomaria in forno a 160°C per 30 minuti. Sfogliare il prezzemolo e il basilico e tritarli. Trifolare metà funghi in padella con olio, aglio e alloro, salare, pepare, unire metà erbe aromatiche e mantenere in caldo.
Tagliare i funghi rimasti a lamelle sottili e condirli con le erbe rimaste, sale, pepe e olio.
Disporre i funghi trifolati sui piatti di portata, adagiarvi gli sformati e completare con i funghi crudi e le nocciole rimaste. 

Curiosità: Si narra che l’imperatore Claudio fosse così ghiotto di funghi da morirne. Non per la quantità, bensì avvelenato dalla moglie Agrippina, che volendo mettere sul trono il figlio Nerone, pensò di offrire al marito funghi velenosi. I funghi non sono né frutta né verdura, sono solo Funghi e delle oltre 4.000 varietà conosciute solo 100 sono commestibili. Sono conosciuti e apprezzati per il loro sapore e molto raramente vengono presi in considerazione per le loro proprietà benefiche, invece i funghi, grazie all’apporto di selenio e beta-glucano, aiutano a produrre i globuli bianchi e rafforzano il sistema immunitario.
Danilo Angé
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner