SETTEMBRE, SPRINT DELL’11,5%  NELLE VENDITE RETAIL IN ITALIA

09/11/2022

SETTEMBRE, SPRINT DELL’11,5%  NELLE VENDITE RETAIL IN ITALIA
Nei primi nove mesi del 2022 le famiglie italiane hanno messo lo 0,4% di Grana Padano Dop in più nella borsa della spesa. Considerando anche l’ho.re.ca le vendite in Italia sono cresciute di oltre un punto e mezzo in percentuale 

A settembre 2022 il carrello della spesa degli italiani fa il pieno di Grana Padano Dop: rispetto allo stesso mese del 2021 le famiglie hanno acquistato l’11,5% in più. 

«Grazie a questo rimbalzo – sottolinea il direttore generale del Consorzio di tutela, Stefano Berni – è il Grana Padano a trainare il comparto dei formaggi duri che chiude il mese con un incremento del 2,8% nelle vendite al dettaglio in Italia. Il Parmigiano Reggiano a settembre ha, invece, perso il 3,4% mentre i similari hanno ceduto l’1,6%». 

Da gennaio a settembre 2022, come fa notare sempre Berni, le famiglie italiane hanno acquistato lo 0,4% in più di Grana Padano rispetto allo stesso periodo del 2021. Per il Parmigiano Reggiano la spesa si è ridotta del 4,2%. Le vendite presso la distribuzione italiana di formaggi duri diminuiscono complessivamente dell'1, 6%. 

«Il Grana Padano continua a recuperare – precisa il direttore generale – anche nell’ho. re.ca, dove il similare detiene la leadership.

Complessivamente, nei primi 9 mesi del 2022, le vendite di Grana Padano in Italia, tra retail e ho.re.ca, sono cresciute di oltre un punto«.
Per quanto riguarda il formato rallentano i pezzi di Grana Padano, il grattugiato è stabile e crescono decisamente i cubetti. Al primo posto dal punto di vista geografico c'è il Sud Italia con una forte domanda di stagionature più giovani, mentre il Nord est è stabile al secondo posto.