Ravioli dolci sardi

Ravioli dolci sardi
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share

Dettagli ricetta

. Difficoltà: Difficile . Dosi: 4 persone . Tempo di preparazione: 1 ora . Varietà: Pasta ripiena . Ricorrenze: Natale

Descrizione

La pasta fresca è un elemento distintivo della cultura italiana che trova la sua miglior espressione nella pasta ripiena. Tutte le regioni hanno la propria versione e ogni zona riesce a reinterpretare in chiave propria questo primo d’eccellenza. La Sardegna non è da meno, ed è riuscita a racchiudere all’interno di una sfoglia di pasta tutta l’essenza della sua tradizione. I ravioli dolci sardi, anche detti “cruxionis de arrascottu”, profumati con zafferano e scorze d’arancio, fanno spesso parte del menu durante le feste natalizie per il loro sapore particolare e avvolgente che accontenta sia gli adulti che i più piccoli.

Ingredienti

Per la pasta:
500 g di semola rimacinata di grano duro
2 albumi
1 cucchiaino di sale
acqua tiepida q.b.
Per il ripieno:
½ kg di ricotta
1 scorza d’arancia grattugiata
2 tuorli
1 cucchiaio e ½ di zucchero
½ cucchiaino di zafferano in polvere
80 g di Grana Padano
Condimento:
Sugo di pomodoro
Basilico
Grana Padano Oltre 16 mesi

Procedimento

Su una spianatoia, create una fontana con la farina e versate al centro gli albumi, il sale e l’acqua tiepida. Aggiungete l’acqua poco alla volta, in modo da regolare man mano la consistenza del composto. Lavoratelo fino a ottenere un impasto morbido, liscio e omogeneo.
In una ciotola procedete poi alla preparazione del ripieno amalgamando ricotta, la scorza grattugiata di un’arancia, il Grana Padano, 2 rossi d’uovo, un cucchiaio abbondante di zucchero e lo zafferano, che nelle ricette sarde non può certo mancare.
A questo punto sarete pronti per stendere la sfoglia: potete farlo con un mattarello o con una macchina stendipasta, l’importante è che sia piuttosto sottile.
A questo punto ricavate delle strisce della larghezza di circa 8 dita sulle quali andrete a posizionare il ripieno. Formate delle palline con l’impasto di ricotta e disponetele a distanza di 4 dita circa dalla metà inferiore della striscia di pasta.
Rimboccate quindi la parte superiore della pasta verso il basso e pressate con le dita i contorni del ripieno. Quando saranno ben chiusi, tagliate i ravioli negli spazi tra un ripieno e l’altro.
Cuoceteli in abbondante acqua salata per 10-15 minuti, condite con sugo fresco e Grana Padano in abbondanza.
Marta Piras
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner