Pizza arrotolata al Grana Padano, carciofi e olive taggiasche

Pizza arrotolata al Grana Padano, carciofi e olive taggiasche
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share

Dettagli ricetta

. Difficoltà: Medio . Dosi: 4 persone . Tempo di preparazione: 1 ora e 45 minuti . Varietà: Pizza e focacce

Ingredienti

4 carciofi
1 spicchio di aglio
100 gr di Grana Padano Riserva
40 gr di olive taggiasche snocciolate
1 mazzetto di basilico
200 gr di mozzarella fior di latte
10 ml di olio extravergine di oliva
sale e pepe
Per la pizza:
300 gr di farina 00
150 gr di acqua
12 gr di lievito di birra
10 gr di sale
25 gr di olio extravergine di oliva

Procedimento

Preparare l’impasto della pizza: lavorare la farina con l’acqua, l’olio, il lievito per qualche minuto, unire il sale, continuare a lavorarla fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, coprire con un panno e lasciare lievitare per un’ora.
Pulire i carciofi, privarli della barba interna, tagliarli a julienne e farli cuocere in padella con olio, aglio, sale e pepe.
Tirare la pasta della pizza dello spessore di circa 3mm, farcirla con i carciofi, il Grana Padano a lamelle, le olive taggiasche, il basilico e la mozzarella tagliata a cubetti, arrotolarla, disporla su una teglia, ungerla con olio e cuocere in forno a 200°C per 15 minuti.

Curiosità: Il carciofo è un ortaggio originario del Medio Oriente, già usato dagli Egizi e dai Romani. Pare che il nome derivi dall’usanza di concimare con la cenere i terreni per la coltivazione dei carciofi, dal latino “cinis”. Pablo Neruda gli ha dedicato una poesia “Oda a la alcachofa’. Il carciofo ha buone quantità di antiossidanti e in particolare di vitamina C che però si disperde durante la cottura, quindi è bene mangiare i cuori crudi in insalata. Il potassio contenuto rende il carciofo adatto a chi soffre d’ipertensione e contrasta la ritenzione idrica.
Danilo Angé
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner