Il Consorzio Grana Padano rinnova la collaborazione con la Croce Rossa Italiana

Alle persone duramente colpite in tutta Italia dalle conseguenze economiche della pandemia è arrivato ancora una volta l’aiuto concreto del Consorzio Tutela Grana Padano, il formaggio DOP più consumato nel mondo con oltre 5,2 milioni di forme lavorate. Dai suoi caseifici infatti 150mila confezioni da 800 grammi sono state donate alla rete di ong che prestano loro assistenza. In particolare si è rinnovata la collaborazione con la Croce Rossa Italiana, che sta distribuendo 10mila pezzi di Grana Padano lungo tutta la penisola attraverso i suoi Comitati Regionali. 

“Manteniamo un impegno assunto con il governo e con l’Italia tutta integrando con questa nostra donazione il ritiro delle forme di Grana Padano deciso tra le misure economiche per fronteggiare la pandemiasottolinea il Direttore Generale del Consorzio di Tutela, Stefano Berni Con Croce Rossa Italiana e su sua indicazione abbiamo già portato in passato la solidarietà concreta dei nostri produttori in situazioni di gravi calamità naturali. Ora siamo chiamati a fronteggiare una pandemia che non risparmia nessuna comunità e vede i volontari compiere uno sforzo mai così intenso nel dopoguerra. Essere al loro fianco è per il Consorzio un dovere morale ed un onore”.