Farro mantecato alla barbabietola e Grana Padano, aglio, Olio e peperoncino

Farro mantecato alla barbabietola e Grana Padano, aglio, Olio e peperoncino
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share

Dettagli ricetta

. Difficoltà: Facile . Dosi: 4 persone . Tempo di preparazione: 40 minuti (+ 6 ore di ammollo del farro)

Ingredienti

320 gr di farro integrale
80 gr di cipolle
1,5 lt di brodo vegetale
300 gr di barbabietole rosse cotte
1 spicchio di aglio
1 peperoncino piccante
80 gr di Grana Padano Riserva
20 ml di olio extravergine di oliva
sale e pepe

Procedimento

Sbucciare le barbabietole e frullarle.
Tritare le cipolle, farle rosolare in una casseruola con poco olio, aggiungere il farro precedentemente lasciato in ammollo in acqua fredda per almeno 6 ore, lasciare tostare qualche minuto, coprire con il brodo vegetale, cuocere per 10 minuti.
Scaldare  l’olio con l’aglio e peperoncino, lasciare raffreddare e filtrare.
Unire al farro la purea di barbabietola e completare la cottura continuando ad aggiungere il brodo, togliere dal fuoco, mantecare con l’olio all’aglio e peperoncino e il Grana Padano grattugiato.

Curiosità: Il farro è la prima forma di frumento coltivata dall’uomo con il quale si è alimentato sin dal neolitico. Le legioni romane con la farina (il cui nome deriva da farro) dell’antico cereale preparavano pane, focacce e polente come del resto ai giorni nostri. La coltivazione del farro non richiede pesticidi o trattamenti chimici per questo si può definire un alimento biologico. È raccomandabile alternarlo a grano e riso per la quantità e qualità delle sue proteine, in particolare per gli aminoacidi essenziali leucina e metionina quest’ultimo, molto raro negli altri cereali, è importante perché tra l’altro partecipa nel metabolismo dei grassi.
Danilo Angé
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner